Permesso internazionale di guida

A COSA SERVE?

Per poter  guidare dei veicoli negli Stati esteri che hanno sottoscritto la Convenzione di Ginevra e/o di Vienna, è necessario il possesso della patente internazionale o del permesso internazionale.

Esistono due distinti modelli di patente internazionale:

  • il modello “Convenzione di Ginevra 1949″, che ha validità di 1 anno.
  • il modello “Convenzione di Vienna 1968″, che ha validità di 3 anni.

    La validità di entrambi i modelli è sempre nei limiti di validità della patente italiana posseduta.

La Patente di guida internazionale non è necessaria:

  • nei Paesi comunitari;
  • in altri Paesi non comunitari con i quali è in essere un trattato bilaterale con l’Italia che dispensi da tale obbligo o che, nella loro legislazione interna, riconoscono valida per la guida la patente nazionale italiana.    

documenti necessari:

1 fototessera autenticata
1 fototessera libera 
Patente di guida

Costo totale : 95 € 

 

Stati aderenti alla Convenzione di Ginevra del 1949: Albania, Algeria, Argentina, Australia, Austria, Bangladesh, Barbados, Belgio, Benin, Botswana, Bulgaria, Cambogia, Canada, Cile, Cina, Cipro, Congo, Costa d’Avorio, Cuba, Danimarca, Ecuador, Egitto, Fiji, Filippine, Finlandia, Francia, Georgia, Ghana, Giappone, Giordania, Grecia, Guatemala, Haiti, India, Irlanda, Islanda, Israele, Italia, Jamaica, Kirghizistan, Laos, Lesotho, Libano, Lussemburgo, Madagascar, Malawi, Malesia, Mali, Malta, Marocco, Monaco, Namibia, Niger, Norvegia, Nuova Zelanda, Paesi Bassi, Papua Nuova Guinea, Paraguay, Perù, Polonia, Portogallo, Principato di Monaco, Regno Unito, Repubblica Araba Siriana, Repubblica Ceca, Repubblica Centrafricana, Repubblica democratica del Congo, Repubblica di Corea, Repubblica Dominicana, Romania, Ruanda, San Marino, Santa Sede, Senegal, Sierra Leone, Singapore, Slovacchia, Spagna, Sri Lanka, Stati Uniti d’America, Sud Africa, Svezia, Svizzera, Taiwan, Thailandia, Togo, Trinidad e Tobago, Tunisia, Turchia, Uganda, Ungheria, Venezuela, Vietnam, Zaire, Zimbabwe.

Stati aderenti alla Convenzione di Vienna del 1968: Austria, Bahamas, Bahrein, Belgio, Bielorussia, Bosnia Erzegovina, Brasile, Bulgaria, Cile, Corea, Costa d’Avorio, Costarica, Croazia, Cuba, Danimarca, Ecuador, Filippine, Finlandia, Francia, Georgia, Germania, Ghana, Gran Bretagna, Grecia, Guyana, Kazakistan, Kuwait, Indonesia, Iran, Israele, Lituania, Lussemburgo, Macedonia, Marocco, Messico, Moldova, Mongolia, Niger, Norvegia, Pakistan, Polonia, Portogallo, Principato di Monaco, Repubblica Ceca, Repubblica Centrafricana, Repubblica Slovacca, Romania, San Marino, Santa Sede, Senegal, Seychelles, Spagna, Sud Africa, Svezia, Svizzera, Tagikistan, Taiwan, Thailandia, Turkmenistan, Ucraina, Ungheria, Uruguay, Uzbekistan, Venezuela, Zaire.